domenica 29 settembre 2013

Jay Gatsby mi ha rovinato

Forse il personaggio di Jay Gatsby dovrebbe avere una categoria a parte in questo blog, me ne rendo conto. Questo piccolo spazietto web si sta trasformando in un fan-site. Cercherò di contenermi nei prossimi due secoli, lo prometto. Nel frattempo:


venerdì 27 settembre 2013

La lista desideri

Torna la rubrichina inutile sulle ultime voglie letterarie. Galeotte furono le ultime visite in libreria a mani (quasi) vuote. Sto cercando di mantenere fede alle mie promesse: comprare meno libri. Molte cose sono andate storte negli ultimi mesi, anzi stortissime. C'è stato un brusco ribaltamento dell'asse della mia vita, in direzione sfiga nera. E uso la parola sfiga per tentare di essere indulgente con me stessa. Insomma, questa parola non è stata inventata per questo? Ma piantiamola con i piagnistei. La sostanza è che tra i molti progetti fuori uso, almeno questo lo voglio tenere a galla. La mia libreria recentemente è stata sollevata dal peso di molti libri che hanno lasciato il nido per destinazioni più temperate e soleggiate. Se ne volete approfittare, andate qui. A casa mia, mi chiamano Mordecai. Tutti razzisti.
Ormai avrete capito che quindi la rubrichina della lista desideri serve più a me come terapia più che come appunto mentale per i prossimi acquisti. Ho infatti già una vera lista desideri, è qui su anobii ed è del tutto irrealizzabile. 

1) La collina delle farfalle di Barbara Kingsolver (edita da Neri Pozza)
 
Autrice americana già affermata in patria e che tengo d'occhio da un po', arriva in Italia per la prima volta con un romanzo che pare riesca a fondere una tematica ambientalista ad una raffinata tecnica narrativa. Insomma, niente fricchettoni. Lo voglio.
2) Mouseton Abbey  di Nick Page

Credo ci sia ben poco da dire: sono malata. 
3) Salinger di David Shields 
 http://graphics8.nytimes.com/images/2013/08/26/arts/BOOK/BOOK-popup.jpg
Credo si possa intuire quanto io ami questo scrittore già dal titolo di questo blog. Si è detto di ogni risma su di lui. Ecco, questo tomone gigante le raccoglie tutte. Ho letto pareri negativi che mi hanno scoraggiato ma non così tanto da non volermene comunque appropriare. E poi, è bellissimo. Lo so, non dovrebbe essere rilevante ma lo è.

4) L'amata 12 - di François Schuiten

 http://www.lospaziobianco.it/wp-content/uploads/2012/10/amata_cover.jpg
Questa è una graphic novel che mi alletta da molto. Peccato che la copia che giace alla Feltrinelli della mia zona abbia l'aspetto di una tesi di laurea macerata dai topi nelle cantine delle università. Ergo ne rimando costantemente l'acquisto benché il prezzo non sia affatto elevato e io impazzisca per le trame che coinvolgono i treni. "Il treno ha fischiato" mi ha traviato.

giovedì 12 settembre 2013

Consigli di lettura parte II

Nel vortice della disperazione che mi ha risucchiato a seguito dello studio matto e disperatissimo per l'ultima materia prima della sospirata Laurea, sono riuscita a mandarvi un debole segnale di vita. Mentre lotto con le unghie e con i denti contro quella bestia feroce della coniugazione dei verbi latini, vi dono questo video-chiacchierata su due autori molto, molto preziosi per me. Elsa Morante e Beppe Fenoglio (Oh, Milton! - innamoratevi di lui, ragazze).