lunedì 1 luglio 2013

La lista desideri






 

Ritorna la rubrichetta striminzita sui desideri del momento. Ci tengo a precisare che la mia (vera) wishlist su anobii è infinita, potrei reincarnarmi in lettori voraci per dieci vite e comunque non riuscire ad esaurirla. Questi titoli, più che altro, sono le suggestioni del momento. Quella pulce nell'orecchio che fatichi ad ignorare. Quell'urgenza maledetta che ti assilla. Quella vocina flebile che sussurra: "e se poi non lo ristampano più e te lo perdi?". Anche le vostri menti partoriscono questi pensieri paranoici e malati? Spero per voi di no. 


1) Chiedi alla luna di Nathan Filler
Pare sia un piccolo gioiello di un autore contemporaneo imperdibile. Di solito, quando qualcuno di cui mi fido dice così, non voglio sapere altro ma se proprio dobbiamo diventare prosaici: parla di un ragazzo di diciannove anni schizofrenico (Ipocondria, mi leggi?). 
Per questo libriccino devo incolpare questo signore che ne ha scritto meglio qui.
 http://covers.feedbooks.net/item/504733.jpg?size=large&t=1370591501


2)  È il tuo giorno, Billy Lynn!
  Di questo libro Nick Hornby ha detto:  "Il romanzo più bello che ho letto quest'anno". Lo so che come presentazione di un libro fa schifo perché citare altri autori è populista e ruffiano, molto speso ingannevole e meschino però io ci casco. è il grottesco viaggio di ritorno (per poco) di una squadra bravo dall'Iraq in America. Un rocambolesco ritorno alla civiltà. Promette di farvi piangere dalle risate. Lo voglio disperatamente. 
 http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788875214890

3) Mandami tanta vita, Paolo di Paolo. 
Finalista per il premio Strega (quest'anno pare non faccia così orrore), non ho idea della trama ma ho la certezza quasi matematica che sia bellissimo. 
 http://www.leultime20.it/wp-content/uploads/2013/04/Mandami-tanta-vita-di-Paolo-Di-Paolo-Feltrinelli-258x394.png

4) Il nuotatore di Paolo Cognetti 
Dopo Sofia, ho messo un po' da parte Cognetti. Per assimilarlo meglio, per vedere se trascorso un lasso di tempo ragionevole ci pensassi ancora. Ebbene sì. Questo è nuovo, nuovo. Fresco di stampa. è un racconto illustrato da Mara Cerri (di cui tra l'altro desidero ardentemente Via Curiel n. 8) . Il riferimento è a Cheever (immagino). Ero indecisa se inserirlo o meno visto che Cognetti da pochissimo ha inaugurato una rubrichetta su minima et moralia sulla scrittura e l'ha chiamata come il mio blog. Con amore e squallore. Immaginate il mio risentimento. Poi ho realizzato che Cognetti non ha la minima idea di chi io sia e non è che posso vantare qualche pretesa sul materiale di Salinger. 
 

5)  I kill giants di Joe Kelly
Graphic novel consigliata da ZeroCalcare per cui impossibile da ignorare. Una bambina spaccanocidicocco come protagonista. Pare bello. Pare. 
 http://www.mangaforever.net/wp-content/uploads/2010/11/i_kill_giants.jpg

4 commenti:

  1. Ciao Ilenia, amo leggere (e scrivere), per cui ti ho linkata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, cara :) Dove mi hai linkata? Perdonami, sono un po' tarda ahaha

      Elimina
  2. invece lo so chi sei, ilenia.
    e quando ho intitolato cosi' la mia "rubrichetta" ci ho pensato che ti sarebbe dispiaciuto, ma cosa posso farci, quello e' probabilmente il mio racconto preferito al mondo.
    grazie per tutte le cose buone che hai scritto e detto su di me!
    paolo

    RispondiElimina
  3. Ho preso "Chiedi alla luna" a causa tua, e posso dire che ne è valsa la pena. E' uno di quei libri che finisci in un giorno e poi ci rimugini per il resto della settimana, che ti fanno male per quanto sono schietti. Quindi dopo ciò grazie, anche per aver ampliato di moooolto la pila di libri non letti che mi pesano sulla testa ;)

    RispondiElimina